PRECAST Design » Elenco News » In California creato un tool online per valutare la vulnerabilità sismica di una abitazione
In California creato un tool online per valutare la vulnerabilità sismica di una abitazione
del 17/05/2017

Il 5 Maggio 2017 in California è ufficialmente partito il progetto chiamato Quake Grade, che consente la valutazione della vulnerabilità delle abitazioni tramite un’applicazione che potrà essere disponibile sui comuni computers, tablets e smartphones.

Basata sulle informazioni strutturali e sulla conoscenza del rischio geologico, l’applicazione è in grado di stimare un indice di vulnerabilità, fornire suggerimenti per il miglioramento sismico e generare un rapporto dettagliato che può essere di lettura per il proprietario o per il possibile acquirente. Come è possibile leggere nel comunicato della California Earthquake Authority, l’idea è quella di accrescere la consapevolezza della popolazione sull’effettivo rischio di danneggiamento sismico delle abitazioni.

L’applicazione è costruita sull’implementazione delle normative più all’avanguardia del settore. Questa applicazione sicuramente cambierà la sensibilità e l’approccio alle problematiche sismiche già radicate nella cultura californiana, sicuramente dotata di una buona base di partenza. Questa innovazione tecnologica, frutto della ricerca e della sperimentazione nel campo dalla protezione sismica californiana, potrebbe, con il dovuto trasferimento tecnologico essere applicata anche a realtà diverse, come quella italiana. In particolare, la realtà italiana è fortemente caratterizzata dalla presenza delle strutture monumentali che potrebbero essere eventualmente implementate all’interno dell’applicazione.

L'Italia è forse uno dei paesi al mondo con il patrimonio storico e architettonico più importante e la prevenzione dei danni del terremoto è un obiettivo importante al fine di mantenere la storia, l'identità culturale e per sostenere il turismo, una fonte importante per il reddito nazionale. In particolare, le strutture monumentali e storiche sono generalmente più vulnerabili ai terremoti delle altre strutture a causa di diverse cause, in primo luogo per il fatto che questi edifici sono stati costruiti con elementi e tecnologia basati sull’esperienza dei singoli costruttori, senza alcun tipo di concezione sismica. Inoltre, l’effetto del tempo così come la mancata manutenzione, ha reso queste strutture più vulnerabili di quelle più recenti.

Per questo motivo, soprattutto per queste strutture monumentali una forma di valutazione real time della vulnerabilità è di fondamentale importanza. In questo senso, l’incertezza su questo tipo di strutture di certo non agevola una risposta univoca e specifica dell’applicazione, ma potrebbe indubbiamente aumentare la sensibilità e la consapevolezza dell’utente comune dei concetti di performance strutturale e rischio sismico accettato. Inoltre, la diffusione della applicazione a tutti i livelli della popolazione, porterebbe allo sviluppo di un atteggiamento attivo della popolazione alla problematica superando finalmente l’approccio alle problematiche sismiche sempre e solo a posteriori e accrescendo indirettamente la resilienza della comunità.

Maggiori informazioni sul sito del California Earthquake Authority

 

di Davide Forcellni
Notizia letta: 6274 volte
Torna alla Lista News »