PRECAST Design » Elenco News » Norme tecniche Costruzioni: le osservazioni dei produttori al testo
Norme tecniche Costruzioni: le osservazioni dei produttori al testo
del 09/05/2017

Nuove Norme tecniche Costruzioni: chiusa la fase di consultazione, problemi su laterizi, prefabbricati in calcestruzzo e indagini geologiche

Si è ufficialmente chiusa, la fase di consultazione sul testo delle nuove Norme tecniche delle Costruzioni (NTC) inviate a Bruxelles lo scorso fine di febbraio. I problemi riscontrati sono su almeno tre questioni: laterizi, prefabbricati in calcestruzzo e indagini geologiche.

L'aggiornamento delle NTC 2008 ha quindi incassato svariate osservazioni: ora si pronuncerà la Commissione UE, che potrebbe chiedere alcune correzioni al testo licenziato dal CSLP e dal MIT.

Laterizi: i rilievi di ANDIL
Secondo l'associazione dei produttori di laterizi, uno dei principali problemi riguarda i giunti orizzontali sottili. Secondo il presidente Luigi Di Carlantonio, "nonostante siano ben identificati i sistemi di muratura rettificata con elementi ad incastro, l'uso dei giunti orizzontali sottili risulta incomprensibilmente penalizzato in zone a più alta sismicità". Inoltre, secondo ANDIL viene riservata scarsa attenzione agli elementi costruttivi non strutturali come le tamponature, trascurando il loro contributo sia in termini di rigidezza che di resistenza. Infine, "esplicitando diverse modalità per le due tipologie di elemento non strutturale "costruito" o "assemblato" in cantiere, si crea confusione per le rispettive definizioni e perturbazione del mercato a favore di soluzioni costruttive, senza una reale giustificazione".

Calcestruzzo: le osservazioni di Assobeton
Sono due, le note sul tema. Nella prima a firma del presidente Ferrarini si legge che "la nuova versione delle Ntc si discosta dai contenuti degli Eurocodici ed è, pertanto, in contrasto con la Raccomandazione 2003/887/EC dell'Unione Europea relativa all'applicazione e all'uso degli Eurocodici per lavori di costruzione e prodotti strutturali da costruzione". Ci si sofferma nello specifico sulla progettazione delle strutture prefabbricate in calcestruzzo in zona sismica, riscontrando "un'impostazione generale differente rispetto alla vecchia norma (NTC 2008) ed all'Eurocodice 8 (EN 1998-1, dedicato alla progettazione sismica delle strutture) con l'introduzione di solo alcune prescrizioni tratte dall'Eurocodice 8, ma inserite in un contesto totalmente diverso da quello per il quale vennero redatte, con conseguenze sul livello di sicurezza strutturale dell'opera risultante".

Indagini geologiche: le critiche di CNG
La nota, firmata dal presidente dei Geologi Francesco Peduto, si focalizza sull'esclusione della competenza geologica del processo di costruzione dei progetti di opere che interagiscono con suolo e sottosuolo. Secondo CNG, le nuove NTC vanificano l'approccio multidisciplinare al progetto e contrastano con la finalità primaria della norma tecnica, ovverosia la sicurezza delle opere e del territorio. Si chiedono, pertanto, notevoli correttivi che non penalizzino ma valorizziono le indagini geologiche.

 

di Matteo Peppucci
Notizia letta: 5111 volte
Torna alla Lista News »