PRECAST Design » INGENIO n.9 » Test sismici su edifici in legno realizzati con diverse tecnologie costruttive
Test sismici su edifici in legno realizzati con diverse tecnologie costruttive
Daniele Casagrande
Paolo Grossi
Tiziano Sartori

Il progetto europeo SERIES (Seismic Engineering Research Infrastructures for European Synergies) ha l’obiettivo di promuovere la cooperazione fra le strutture di ricerca europee in ambito sismico e di favorire la divulgazione delle conoscenze più avanzate in questo settore. Le tematiche affrontate all’interno di questo progetto sono molteplici e abbracciano diversi settori dell’ingegneria sismica avanzata.
All’interno di questo contesto il gruppo di ricerca sulle strutture in legno dell’Università degli Studi di Trento, coordinato dai Prof. Maurizio Piazza e Roberto Tomasi e composto dagli ing. Daniele Casagrande, ing. Paolo Grossi e ing. Tiziano Sartori, è stato capofila di uno specifico progetto volto alla caratterizzazione sismica di quattro edifici in legno progettati con differenti tipologie costruttive. Il primo è stato costruito con la metodologia blockhaus, il secondo e il terzo con la metodologia a parete portante intelaiata (Platform frame) ed il quarto edifico mediante pareti portanti in CLT (XLAM).
Il team di Trento, oltre ad avere svolto il ruolo di coordinamento di tutte le operazioni, ha condotto direttamente i test sui due edifici a pareti portanti intelaiate. L’Università del Minho si è occupata del test sull’edificio in blockhaus mentre l’Università di Graz sta seguendo la sperimentazione sull’edificio in CLT. I test si sono svolti presso il Laboratorio Nacional de Engenharia Civil (LNEC) di Lisbona nei mesi di Giugno e Luglio 2012. I test sull’edificio in CLT si svolgeranno nei primi mesi del 2013.
Gli obiettivi che questa si è prefissa di raggiungere sono molteplici, ma essenzialmente sono concentrati nei seguenti: valutare il reale comportamento delle strutture soggette alle reali condizioni di carico dinamico; verificare le attuali metodologie di calcolo; quantificare l’influenza delle ipotesi ingegneristiche introdotte (necessariamente semplificate) nella predizione del comportamento di un edificio in scala reale.
 

Articolo letto: 3371 volte