PRECAST Design » INGENIO n.53 » Salt Lake City Public Safety Building, quando l’architettura si incontra con l’antisismica
Salt Lake City Public Safety Building, quando l’architettura si incontra con l’antisismica
Anna Dalla Valle
Articolo tratto dalla rivista Costruzioni Metalliche n. 2 -2017
 
Il nuovo edificio per la pubblica sicurezza di Salt Lake City è testimonianza di come il progetto architettonico e il progetto antisismico possano coesistere in modo armonico all’interno di un unico manufatto. L’esito formale, da una parte, e gli stringenti requisiti sismici, dall’altra, rappresentano infatti elementi inscindibili per lo sviluppo del progetto, a partire dalle prime fasi del processo creativo.
Le tecniche costruttive adoperate suggeriscono nuove concezioni compositive basate sui concetti di “movimento”, “deformabilità” e “visibilità”, andando a superare la concezione architettonica classica basata sulla “firmitas”.
 
Il nuovo edificio per la pubblica sicurezza sorge nel centro civico di Salt Lake City dove, diventando parte integrante di uno dei più riusciti piani urbanistici ed architettonici presenti in Utah, si pone a completamento dell’asse che collega all’estremità occidentale il Richardson Romanesque County Building e al centro la nuova e vecchia Public Library. Situato all’estremo orientale, più precisamente nell’incrocio tra la strada 500 Sud e la 300 Est, l’edificio diventa emblema delle aspirazioni della leadership di governo (figura 1).
 
 
1 - Salt Lake City Public Safety Building. Vista panoramica.
 
La posizione strategica, l’articolazione spaziale e volumetrica contribuiscono a determinare la qualità e permeabilità degli spazi, creando occasioni d’incontro e offrendo momenti d’interazione e dialogo tra i pubblici ufficiali  e i cittadini. L’edificio ospita al suo interno il dipartimento di polizia, il dipartimento dei vigili del fuoco e il nuovo centro di controllo per le operazioni di emergenza. La sua costruzione è infatti atta a fornire un nuovo impianto per la pubblica sicurezza di Salt Lake, indicata dalla Federal Homeland Security come una delle 62 città della nazione a elevato rischio per disastri naturali o provocati dall’uomo. L’infrastruttura, considerata essenziale dall’International Building Code del 2009 e inaugurata nel 2013, si pone a sostituzione della struttura esistente, ritenuta obsoleta, costosa dal punto di vista gestionale-manutentivo, inefficiente dal punto di vista energetico e non più adatta a soddisfare le esigenze contingenti. Il nuovo edificio, dotato di una superfice di circa 16000 mq (172.000 sq-ft), fornisce alla città l’impianto di sicurezza aperto e ospitale richiesto, con la pretesa di creare un edificio in grado di rimanere operativo anche a seguito di azioni ambientali estreme, dovuti a vento, neve e alle più forti scosse telluriche.
 
In questo contesto, la relazione tra soluzioni architettoniche e Salt Lake City Public Safety Building, sviluppato per offrire un elevato livello di sicurezza senza trascurarne, allo stesso tempo, l’esito compositivo e formale. A testimonianza del valore del risultato raggiunto, nel 2014 al progetto è stato attribuito il premio IDEAS2 - Innovative Design in Engineering and Architecture with Structural Steel, riconoscimento assegnato annualmente dall’American Institute of Steel Construction. In particolare, il progetto del Salt Lake City Public Safety Building ha ottenuto il merit award all’interno della categoria project greater than $ 75 million ed è stato ritenuto particolarmente significativo in relazione ai seguenti aspetti:
 
- elaborazione di soluzioni creative per rispondere ai requisiti di progetto;
- applicazione di approcci progettuali innovativi dal punto di vista strutturale per quanto riguarda connessioni, sistemi di resistenza ai carichi gravitazionali, sistemi di resistenza al carico laterale, sistemi di protezione al fuoco e di resistenza all’esplosione;
- raggiungimento di un forte impatto estetico e visivo;
- uso di strutture in acciaio a vista di particolare rilievo dal punto di vista architettonico;
- utilizzo di metodi sperimentali di progettazione e costruzione di strutture in acciaio.
 
All’interno dell’articolo
  • REQUISITI DI PROGETTO
  • SOLUZIONI ARCHITETTONICHE E STRUTTURALI
Di seguito alcune foto delle fasi costruttive.
 
 
12 - Vista panoramica della struttura portante in fase di cantiere. 13 - Vista dell’intelaiatura della struttura portante con il sistema a gradoni.
 

17-Vista dei dissipatori viscosi o viscous dampers. 18 - Vista degli elementi di connessione tra i viscous dampers e i nodi trave-pilastro.
 
CONTINUA LA LETTURA DELL'ARTICOLO >>> SCARICA IL PDF

Rubrica a cura del CTA -  www.collegiotecniciacciaio.it/
 
INFO - PER ABBONARSI ALLA RIVISTA COSTRUZIONI METALLICHE CLICCA QUI

 

Articolo letto: 1945 volte