PRECAST Design » IMC26 » Durabilità delle opere di calcestruzzo
Durabilità delle opere di calcestruzzo
Domenico Toniolo
Alessandra Ronchetti

Fondamenti per la corretta progettazione

La norma UNI 11417
È stata pubblicata nel corso dell’anno la norma UNI 11417 Durabilità delle opere di calcestruzzo e degli elementi prefabbricati di calcestruzzo.
La norma articolata in due parti, Parte 1: Istruzioni per ottenere la resistenza alle azioni aggressive e Parte 2: Istruzioni per prevenire la reazione alcali-silice, è la revisione della UNI 8981 del 1999 che, attraverso le sue otto parti, ha costituito il fondamentale riferimento per la progettazione dei calcestruzzi nei riguardi della durabilità delle opere alle quali sono destinati.
Nella sua più organica articolazione, che raccoglie le azioni aggressive esterne, nella Parte 1, e le cause endogene nella Parte 2, la nuova norma aggiorna i contenuti al seguito di dieci anni di intensa ricerca teorica ed applicata, allineandosi alla normativa europea pubblicata dal CEN.
La norma fornisce le definizioni, l’elenco delle azioni aggressive e le istruzioni per la prevenzione dei loro effetti nelle opere di calcestruzzo e negli elementi prefabbricati di calcestruzzo.
Per la redazione della norma sono state coinvolte le competenze di progettazione strutturale della Commissione Ingegneria Strutturale di UNI e quelle chimiche-tecnologiche della Commissione Cemento, malte, calcestruzzi e cemento armato. Fondamentali sono stati i contributi della componente universitaria di Tecnologia dei materiali e Chimica applicata, mentre la componente industriale ha fornito l’indispensabile supporto dell’esperienza applicativa maturata sul campo. Si può dire dunque che la nuova norma rappresenti il reale stato dell’arte della materia con il più ampio consenso degli interessati.
Le istruzioni contenute nelle due parti della norma costituiscono le linee guida per i committenti, i tecnici, le imprese ed i produttori.
In termini generali la Parte 1 inizia con le definizioni e tratta le cause di degrado del calcestruzzo e le diverse azioni aggressive, descrivendo, per ciascuna di esse, gli effetti assieme ai criteri per la loro valutazione quantitativa ed i provvedimenti di prevenzione. Il testo è completato con le indicazioni per la composizione, confezione, posa in opera, stagionatura e controllo del calcestruzzo ai fini della durabilità delle opere di destinazione.
La Parte 2 descrive le cause della reazione alcali-silice nel calcestruzzo ed i provvedimenti per la sua prevenzione.
 

Articolo letto: 1496 volte