PRECAST Design » INCONCRETO n.134 » L'ABC del SCC: considerazioni nell'evento "Domande e Risposte" del WOC
L'ABC del SCC: considerazioni nell'evento "Domande e Risposte" del WOC

In occasione del World of Concrete del 2015 è stato organizzato un evento dal titolo "Domande e Risposte" sponsorizzato da BASF e con la presenza di alcuni dei migliori esperti di calcestruzzo nordamericani.

Una domanda ha riguardato l'SCC: Che cosa c'è di diverso quando si lavora con calcestruzzo autocompattante invece che con calcestruzzo normale?

Ecco la Risposta:

"Ti sei mai messo a lavorare su un tetto di una casa? Usi un martello o una pistola sparachiodi? Quando si utilizza la pistola sparachiodi, non si libra sopra il chiodo come con il martello? Certo che no, anche se questi due strumenti possono consentire di realizzare la stessa cosa. Parimenti, con un Calcestruzzo a slump 18 conun calcestruzzo autocompattante (SCC) si può realizzare la stessa cosa, ma sono diversi strumenti.

Non si può lavorare con un SCC allo stesso modo con cui si opera con calcestruzzi con slump convenzionali. Il materiale è molto diverso allo stato fresco.

Inanzitutto è molto importate effettuare dei test iniziali per comprendere cone il calcestruzzo si comporta. Poichè il calcestruzzo si gettta con velocità molto superiori di fondamentale importanza è necessario discutere con il produttore la programmazione delle consegne in cantiere. Occorre pianificare i punti di getto, per assicurare i flussi di scorimento del calcestruzzo e il riempimento delle casseforme, in particola nei punti ciechi.

Occorre quindi pensare a ciò che si sta gettando e a cosa state chiedendo il calcestruzzo a fare. Stai versando una bella forma aperta o stai chiedendo al calcestruzzo di fare ginnastica ritmica e a muoversi molto?

Perché ci sono diverse esigenze prestazionali che il SCC deve riuscire a raggiungere, dal momento che questo prodotto non verrà costipato/vibrato. E' quindi importante comprendere quale sarà il comportamento del materiale nelle casseforme, confrontarsi con il fornitore di calcestruzzo, tenendo anche in considerazione la variabile tempo: con il SCC, il comportamento del calcestruzzo nel tempo è ancora più importante che con il calcestruzzo convenzionale. Se l'autobetoniera è in attesa e il calcestruzzo sta cominciando a perdere la lavorabilità non importa se si tratta di SCC nel camion: ha bisogno di essere SCC quando lo si getta.

L'evento DOmande e Rispote si ripeterà nel 2016, ovviamente al World Of Concrete di Las Vegas.

Articolo letto: 3871 volte
Articoli Collegati